ANP Trento, per voce del proprio Presidente,  si sta spendendo, nel percorso di rinnovo dei CCPL 2019-2021, per valorizzare concretamente il ruolo e la figura del Dirigente Scolastico nella scuola trentina, chiedendo che venga riconosciuto l’enorme sforzo svolto al servizio delle Studentesse, degli Studenti e delle loro Famiglie, oltre che del Personale scolastico e delle Istituzioni provinciali, in quest’ultimo delicato biennio.

Questi i temi salienti della lettera, qui allegata, inviata ai vertici dell’Assessorato Istruzione e Cultura nel marzo scorso:

  • revisione dei criteri di assegnazione delle istituzioni scolastiche alle tre fasce di complessità con aumento di Istituti afferenti alla terza fascia;
  • recepimento in CCPL della clausola di salvaguardia, già approvata nella scorsa Finanziaria;
  • aumento dello stipendio tabellare (o della retribuzione di posizione), tenendo conto del lavoro straordinario dei dirigenti scolastici in questi ultimi due anni di pandemia, nei quali si è data una disponibilità di 365 giorni l’anno per gestire l’organizzazione delle scuole, degli studenti positivi, del personale;
  • semplificazione del processo di valutazione dei dirigenti scolastici;

Altri temi riguardano la riorganizzazione dei rapporti tra organizzazioni sindacali, soprattutto in relazione alla contrattazione decentrata, ad una gestione più efficiente dei permessi “150 ore” relativi al diritto allo studio e alla semplificazione delle procedure connesse al FOREG.

Per questi e altri aspetti si rimanda alla lettera qui allegata, di cui si consiglia un’attenta lettura.

Lettera per apertura contrattazione.pdf